cerca

S

Come ti ammazzo il bodyguard

                          COME TI AMMAZZO IL BODYGUARD

a

lunedì 30 gennaio 2017

Split | Film 2016 | Un uomo tormentato dalle sue molteplici personalità

In Split di M. Night Shyamalan vediamo la storia di Kevin un uomo dominato da 23 personalità multiple dove la 24esima, la più terribile, sta per essere liberata prevalendo su tutte le altre.

Split-film


Dopo una festa di compleanno tre ragazze vengono rapite in pieno giorno:  Claire (Haley Lu Richardson) Marcia (Jessica Sula), e la complessa Casey (Anya Taylor-Joy, The Witch). Il loro rapitore (McAvoy) rinchiude il trio in una stanza senza finestre, quindi procede a spaventarle e a confonderle. Un volta appare occhialuto con l'ossessione della pulizia, poi si presenta come donna, in seguito si comporta come un bambino di nove anni.

Il rapitore dalla personalità multipla ha delle frequenti sedute con la sua psichiatra, la dottoressa Fletcher (Betty Buckley), rivelando che ha un disturbo dissociativo dell'identità - chiamato anche disturbo di personalità multipla - ospitando 23 personaggi. Anche se si reca dal medico come Barry, potrebbe essere attualmente un Dennis sotto mentite spoglie o chi altro. L'identità dominante di Kevin ha la meglio su quelle di Dennis e Miss Patricia  responsabile per il rapimento, facendo pensare che le ragazze saranno consegnate per una sorta di rituale finale a una misteriosa entità conosciuta come "La Bestia" (che è sempre Kevin) la quale prevarrà sulle altre. 

L'esperienza della dottoressa Fletcher su questi casi porta a scoprire quello che è successo a Kevin in passato e come può essere risolto. Poi i flashback sull'infanzia di Casey, una delle ragazze rapite e protagoniste, ci fanno capire che lei non è così impura e ingenua come il suo rapitore ritiene che sia.

La storia gira sulla convinzione della dottoressa Fletcher che in alcuni pazienti disturbati, anche le differenze fisiche fra le varie identità possono essere modificate, per esempio, una donna cieca potrebbe avere un'identità con una vista normale. Il regista di Split dipinge la malattia mentale del soggetto come una potenziale fonte di potere, forse anche soprannaturale, tipico in un film di Shyamalan dove l'entità nominata La Bestia riesce ad arrampicarsi sulle pareti come Spider-Man o avere una forza sovrumana.

Momenti di tensione si hanno quando il gruppo di ragazze con goffi tentativi cercano disperatamente di fuggire da una sorta di bunker dove sono rinchiuse. Il ritmo però tende ad appiattirsi molto nelle scene di sedute psichiatriche, oppure dove la dottoressa Fletcher è relegata ad un ruolo esplicativo, esponendo le sue teorie a una conferenza via Skype.

Split evita di essere del tutto noioso grazie alla performance di McAvoy attraverso quelle multiple personalità che non ci si aspettano da un momento all'altro. Talvolta le sue trasformazioni sono credibili, ma allo stesso tempo molti dei personaggi sono troppo simili tra loro per generare interesse da soli.

Gli altri personaggi del film sono meno approfonditi rispetto ad altri, per gran parte si vedono  primi piani del volto di Casey e di Kevin, le altre ragazze sono di contorno. Attingendo a classici come, Psycho (1960) o  La donna dai tre volti (1957) - basato su una storia vera di una donna americana Christine Costner Sizemore -  dove i soggetti avevano una o più personalità diverse, Shyamalan porta tutto all’estrema potenza rappresentando un individuo che dovrebbe convivere con tutte queste 24 personalità schizoidi, ma che in realtà nel film ne vengono evidenziate solo nove. 


La storia vera 

Anche se non accreditato il film si ispira al libro di Daniel Keyes  Una stanza piena di gente.
Il 27 ottobre 1977, la polizia di Columbus, Ohio, arresta il ventiduenne Billy Milligan con l'accusa di aver rapito, violentato e rapinato tre studentesse universitarie. Nella sua mente convivono 10 personalità multiple, che interagiscono tra loro, prendono di volta in volta il sopravvento spingendo Billy a comportarsi in maniera imprevedibile, a cui se ne aggiungeranno altre 13.


Il film Split ,  l'apparizione di David Dunn (Bruce Willis) e la citazione a l'uomo di vetro

Nel film viene mescolato thriller, dramma psicologico, ed elementi soprannaturali con personaggi contorti, giocando con i temi della malattia mentale e traumi infantili pregressi in modo molto dozzinale, e la pazienza potrebbe variare notevolmente da spettatore a spettatore. 

I minuti finali sono quelli più graffianti dove la “bestia” di Kevin emerge con monologhi da fumetto su una visione apocalittica dell’umanità dove quelli come lui, che hanno subito un trauma profondo, sono i soli degni di sopravvivere.

Il tentativo di combinare tutti questi elementi porta ad un finale aperto, dove vedremo in un ristorante la tv che parla di Kevin soprannominato L’orda per via delle molteplici personalità, mentre una donna afferma di ricordare un altro criminale con un soprannome. L’uomo accanto a lei, che poi vediamo essere David Dunn (Bruce Willis), gli dice il nome "L’uomo di vetro"  personaggio interpretato da Samuel Jackson in  Unbreakable - Il predestinato  (vedi l'articolo).

Si presume allora come ha rilasciato in una intervista Shyamalan a ComingSoon che un prossimo film vedrà protagonista David Dunn, L'uomo di vetro e Kevin Wendell Crumb. 


Aggiornamento

Il sequel di Split 

Il regista  Shyamalan ha annunciato su Twitter il sequel di Unbreakable e Split che si chiamerà Glass e uscirà nel gennaio 2019. Shyamalan ha continuato confermando che Bruce Willis tornerà come David Dunn insieme a James McAvoy come Kevin Wendell Crumb e le sue molteplici identità, Anya Taylor-Joy tornerà come Casey Cooke, e Samuel L. Jackson come Elijah Price l'uomo di vetro. " E' sempre stato il mio sogno di avere entrambi i film che si scontrano in questo terzo film".




_____________

Vedi anche l'articolo  The Visit  (2015)

James McAvoy lo abbiamo già visto in  X-Men Apocalisse e
Victor - La storia segreta del dott. Frankenstein 

______________




SPLIT - Blu-ray 4K HD 













Split 
USA - 2017
Regia: M. Night Shyamalan
Attori: James McAvoy - Kevin, Anya Taylor-Joy - Casey Cooke, Betty Buckley - Dott.ssa Karen Fletcher, Haley Lu Richardson - Claire Benoit, Jessica Sula - Marcia, Brad William Henke - Zio John, Izzie Coffey - Casey bambina, Sebastian Arcelus - Padre di Casey, Rosemary Howard - Madre di Kevin, Neal Huff - Sig. Benoit, Robert Michael Kelly - Joe, Jerome Gallman - Vince, M. Night Shyamalan - Jai
Sceneggiatura: M. Night Shyamalan
Fotografia: Michael Gioulakis
Musiche: West Dylan Thordson
Distribuzione
UNIVERSAL PICTURES INTERNATIONAL ITALY
Data uscita 26 gennaio 2017


Split Movie
2 / 5










Film consigliati e altro


Nessun commento :

Posta un commento

Dolce veleno

 

DOLCE VELENO (1968)

Uno psico thriller sconosciuto

con Anthony Perkins

 

Vedi di più