cerca

LOVER

LOVER
Taylor Swift

martedì 23 ottobre 2018

Soldado (2018). Benicio Del Toro e Josh Brolin ritornano in azione

Recensione: Soldado

Josh Brolin e Benicio Del Toro ritornano senza limiti in questo sequel ricco d'azione 


La lotta della CIA al narcotraffico fra Messico e Stati Uniti si è movimentata da quando si sono infiltrati terroristi in terra americana. Per combattere i narcos l’agente federale Matt Graver (Josh Brolin) dovrà richiamare l'ombroso Alejandro (Benicio Del Toro), la cui famiglia nel film precedente Sicario era stata sterminata da un boss del cartello. Graver e Alejandro rapiscono la giovane Isabela Reyes (Isabela Moner), la figlia di uno dei più grandi boss della droga, al fine di innescare una guerra fratricida tra bande. Ma la situazione degenera e la ragazza diventa un potenziale rischio tanto da essere liberata. Di fronte a questa infame scelta, Alejandro arriverà a mettere in discussione tutto ciò che sta combattendo da anni.

soldado-film-2018




Soldado (Sicario: Day of the Soldado), segna il debutto americano del regista italiano Stefano Sollima (Gomorra, Suburra), un intenso e serrato action-thriller che ha come protagonisti due antieroi che rischiano la vita nello spietato mondo di frontiera del mercato della droga e della politica estera americana.

Anche se questo sequel del drammatico Sicario (2015), ha perso quattro dei principali contributori creativi del precedente - il regista Denis Villeneuve, l'attrice  Emily Blunt, il direttore della fotografia Roger Deakins e il compianto compositore Johann Johannson - Soldado si rivela come un dramma ad alto tasso d'azione a se stante. 

Ad assicurarsene è lo sceneggiatore Taylor Sheridan, che ha escogitato un nuovo avvincente filone che scatena ancora una volta l'infame lavoro nel ritorno degli uomini di punta come Benicio Del Toro e Josh Brolin. Secondo film di una probabile trilogia, questo successore colpisce fin da subito nei suoi toni drammatici, mantenendo la tensione sempre alta.


Il film inizia in un confine tra Stati Uniti e Messico, reso familiare nel film originale con una scena notturna, rappresentata interamente attraverso gli occhiali per la visione notturna. Alcune autorità americane catturano i migranti nel deserto di notte, un uomo in ginocchio che sembra pregare si fa esplodere. Allo stesso tempo, a Kansas City, quattro ragazzi entrano in un supermarket e si fanno esplodere uccidendo molte persone, una scena molto suggestiva e realistica.

In Somalia alcune guardie vengono prelevate e si apprende che gli attentatori di Kansas City sono arrivati dal Messico, l'agente in ciabatte Matt Graver (Brolin) viene chiamato a Washington dal segretario alla Difesa (Matthew Modine), ricordandogli che la situazione è sporca, "ecco perché esattamente sei qui".

Poi Sollima ci introduce il personaggio dell'adolescente cittadino statunitense Miguel (Elijah Rodriguez) aiutare un trafficante di bassa lega che porta le persone oltre il confine. Queste due storie da un certo punto si  attorcigliano insieme per arrivare al finale che porterà forse a un terzo capitolo.

L'idea malsana di Graver è quella di rapire la figlia di un boss che ha un notevole interesse emotivo verso l'avvocato Alejandro (Benicio Del Toro), la cui famiglia è stata uccisa dal signore della droga in questione nel  primo film. Il regista dimostra la sua capacità nel gestire le scene del rapimento di Isabel mentre viene portata a casa dalle guardie del corpo attraverso un elegante quartiere di Città del Messico.

Dopo le dinamiche più semplici all'inizio, la storia diventa vaga più avanti, e non si riesce a distinguere un confine tra buoni e cattivi, dove non ci si può fidare di nessuno, neanche dei poliziotti.
A un certo punto, Isabel scappa dai suoi rapitori verso il deserto, senza sapere se la prossima persona che incontrerà sarà amica o nemica.

Le cose allora vanno fuori controllo tanto che l'operazione di Graver viene chiusa: gli viene ordinato dal segretario alla Difesa di eliminare Alejandro, ma Graver è titubante, anche perché "fanculo le regole d'ingaggio" vuole continuare a cercare la ragazza.
Alejandro troverà Isabel nel deserto, e le cose appaiono stravaganti quando incontrano un contadino muto che entra in sintonia con l'avvocato. 

Il finale vede alcuni sorprendenti, colpi di scena e cambiamenti fortuiti lasciando evidente la porta aperta ad un ulteriore avventura. 
Nonostante il complesso intreccio, l'azione e le sorprese Soldado ha dentro di sé una profonda tristezza e freddezza specie nei suoi scenari predominanti, il deserto, le cupe comunità di confine, le zone militarizzate dove il dilemma umano incarnato nel personaggio del giovane adolescente Miguel, attratto dal lato oscuro, che vuole diventare  un assassino, non potrebbe essere più chiaro e tragico.

Brolin e Del Toro con durezza e umanità sono indispensabili nei loro ruoli e insieme guidano il film con dignità senza avere nulla da invidiare in termini di efficienza.



SOLDADO - TRAILER ITALIANO



SOLDADO
(Sicario: Day of the Soldado)
USA 2018
Cast
Regia: Stefano Sollima
Attori: Benicio Del Toro, Josh Brolin, Catherine Keener, Matthew Modine, Manuel Garcia-Rulfo, Isabela Moner, Jeffrey Donovan, Christopher Heyerdahl, Shea Whigham, Jake Picking, David Castañeda.
Distribuzione: 01 Distribution
Durata: 124 min
Uscita: 18 ottobre

Giudizio

⭐⭐⭐



SOLDADO Movie
3 / 5













Film consigliati e altro


Nessun commento :

Posta un commento

Dolce veleno

 

DOLCE VELENO (1968)

Uno psico thriller sconosciuto

con Anthony Perkins

 

Vedi di più