cerca

I

Film horror a tema natalizio

      Dieci film horror a tema natalizio

a

venerdì 11 marzo 2016

Ave, Cesare! I fratelli Coen rivisitano la vecchia Hollywood

La Hollywood anni ʽ50 raccontata nel film dei fratelli Coen


Con il loro film Ave, Cesare !  i fratelli Coen ci portano nella Hollywood degli anni `50 con Eddie Mannix all’epoca un reale personaggio che lavorava per gli studios proteggendo le star da eventuali scandali. Lo chiamavano "fixer", e come un personaggio di Tarantino lui risolveva problemi. Era pagato per mascherare alcuni dettagli fin troppo spesso colorati della vita privata di alcune star e mantenere la loro immagine pubblica. In questo film viene ricostruita, alla lontana, la vita di questo personaggio e la Hollywood d'oro dell’epoca. 

Josh Brolin-Ave,Cesare



Eddie Mannix (Josh Brolin, Everest ) è un credente cattolico romano. Consulta spesso il suo orologio nel confessionale in attesa che alcuni problemi spariscano prima che arrivino alla stampa con grossi titoloni sui giornali. Sorta di pit bull con cappello di feltro, la sua fedeltà agli studios suggerisce che egli possa essere un idealista o un fanatico. Dalla metà degli anni 1920 in poi il vero Mannix si aggirava negli studi della MGM come aiutante di fiducia di Louis B. Mayer il patron, facendo anche da intermediario con i sindacati. I Coen nel loro modo singolare, ironico e divertito dirigono questa storia di fantasia su una figura realmente  esistita.

Vedremo Eddie Mannix arrivare prima della polizia e della stampa per scongiurare l’arresto di una delle stelle della Capitol Pictures fermata per comportamenti poco felici. Ma non è l'unico. Ogni film che viene prodotto dallo studio porta problemi e Mannix ha il gravoso compito di trovare una soluzione per tutto. È anche capace di farsi ottenere il pass dalle autorità religiose di un film ispirato alla Bibbia o convincere lo scontento regista Laurence Laurentz (Fiennes) che vuole invece levarsi di torno la star del western Hobie Doyle (Alden Ehrenreich) per il suo prossimo lavoro prodotto dalla Capitol.

George Clooney- Ave,Cesare

Il sequestro di una star di Hollywood, Baird Whitlock (George Clooney) da il pretesto ai simpatici registi di giocare col genere ricostruendo il mondo di cartapesta di allora. I rapitori pretenderanno un riscatto oneroso per la sua libertà e alcuni grandi nomi di Hollywood si daranno da fare per risolvere il caso.

Fra un emergenza e l'altra da divi a divine Mannix deve fare anche i conti con con l'affascinante  DeeAnna Moran (Scarlett Johansson, Avengers) una star acquatica che entra in scena con tuffi nelle piscine dei set alla Esther Williams, oppure trovare una storia credibile sui comportamenti sospetti della star del momento Burt Gurney (Channing Tatum) cantante ballerino vestito da marinaio come una sorta di Gene Kelly. Un numero allo stesso tempo satirico e virtuosistico, anche se l'ammiccante coreografia risulta più osé di quello che sarebbe stato consentito in un vero e proprio musical dell'epoca. 

Oppure trovare una decisione dello studio per lanciare il bello ma inespressivo cowboy Hobie Doyle verso un pubblico affascinato da una recente serie di western. Altri personaggi eccentrici nella loro follia ruotano intorno a questo mondo insieme a produzioni con migliaia di comparse, musical barocchi in technicolor e coreografie spettacolari . 

Ma il problema più difficile da risolvere per Mannix sarà proprio quello del rapimento di Baird uno degli attori più amati dal pubblico, rapito proprio nel mezzo di un set di un film peplum alla Ben Hur intitolato Ave, Cesare!. Un gruppo misterioso rivendica il rapimento chiedendo un riscatto di 100.000 dollari. Mannix dovrà evitare la fuga di notizie di due perfide sorelle gemelle giornaliste di gossip Thora e Thessaly Thacker (Tilda Swinton). E nessuno è più competente di Mannix nella sua fedeltà e soprattutto nella sua pietà. 

I fratelli Coen intrecciano satira e pastiche inventandosi una rievocazione più spiritosa e divertente della black list del recente Trumbo  con una connessione quando Baird si risveglia a Malibu e si trova davanti a una combriccola di sceneggiatori scontenti, che hanno aderito al partito comunista per protestare contro "lo strumento del capitalismo puro" di studios come il Capitol sarebbe diventato.

Ma i momenti più eccelsi di Ave, Cesare! si verificano quando la macchina da presa si immette dietro le quinte del film in produzione che diventa il film che stiamo guardando, invitandoci all'immaginazione verso una Hollywood d'epoca.




Con Ave, Cesare ci ritroviamo perciò in una commedia satirica con una punta di giallo, chiassosa alla maniera dei Coen, esplorando il dietro le quinte dell'industria del cinema dell'età d'oro fra drammi e sorprese in un periodo critico per questa attività, che cominciava a mostrare le prime crepe con l'avvento della televisione. Dove i boss degli studios controllavano con invadenza ogni aspetto delle vite private delle loro star. Figure talvolta costruite a misura, curate in ogni dettaglio, per attori a cui veniva ordinato in quali film apparire e chi frequentare. Inevitabilmente qualcuno non accettava queste regole e gli veniva affidata una persona con il compito di coprire ogni pettegolezzo mantenendoli distanti dalla vista del pubblico.   
Fra i successi dei Coen ricordiamo Fargo (1996) , Fratello dove sei, con Clooney (2000), Non è un paese per vecchi, con Brolin (2007), Il Grinta (2010).

____


Ave, Cesare!
(Hail, Caesar!)
USA - 2016
Regia: Ethan Coen, Joel Coen
Attori: Josh Brolin - Eddie Mannix, George Clooney - Baird Whitlock, Alden Ehrenreich - Hobie Doyle, Ralph Fiennes - Laurence Laurentz, Jonah Hill - Joe Silverman, Scarlett Johansson - DeeAnna Moran, Frances McDormand - C.C. Calhoun, Tilda Swinton - Thora Thacker/Thessaly Thacker, Channing Tatum - Burt Gurney, Veronica Osorio - Carlotta Valdez, Michael Gambon - Narratore, Heather Goldenhersh - Natalie, Alison Pill - Sig.ra Mannix, Clancy Brown - Gracchus, John Bluthal - Professor Marcuse, Alex Karpovsky - Sig. Smitrovich, Geoffrey Cantor - Sid Siegelstein, Christopher Lambert - Arne Slessum, Basil Hoffman - Stu Schwartz, Natasha Bassett - Gloria DeLamour, Fred Melamed - Fred, Mather Zickel - Chunk Mulligan, Clement von Franckenstein - Senatore Sestimus Amydias, Jacob Witkin - Saul of Tarsus, Emily Beecham - Dierdre, Dolph Lundgren - Comandante sottomarino (non accreditato)
Soggetto: Ethan Coen, Joel Coen
Sceneggiatura: Ethan Coen, Joel Coen
Fotografia: Roger Deakins
Musiche: Carter Burwell
Distribuzione
UNIVERSAL PICTURES INTERNATIONAL ITALY
Data uscita 10 marzo 2016






Film consigliati e altro


2 commenti :

  1. Ho letto recensioni contrastanti, speriamo bene... andrò a vederlo mercoledì prossimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se piacciono i film particolari dei Coen non si rimane delusi. Qui poi affrontano la satira della Hollywood degli anni '50 in modo ironico, un mondo dietro le quinte diverso da quello che vedeva lo spettatore.

      Elimina

Dolce veleno

 

DOLCE VELENO (1968)

Uno psico thriller sconosciuto

con Anthony Perkins

 

Vedi di più