cerca

S

Come ti ammazzo il bodyguard

                          COME TI AMMAZZO IL BODYGUARD

a

mercoledì 1 marzo 2017

T 2 : Trainspotting | Film 2017 | Gli amici e il monologo scegli la vita venti anni dopo

T2 Trainspotting 
prod. GB - 2017
Regia: Danny Boyle
Cast: Ewan McGregor, Ewen Bremner, Jonny Lee Miller, Robert Carlyle.
Data uscita Italia : 23 febbraio 2017


Trainspotting 2 vede Mark Renton (Ewan McGregor) tornare a Edimburgo dopo aver vissuto ad Amsterdam negli ultimi venti anni fuggito col bottino nel 1996 truffando gli amici, per ristabilire il contatto con i vecchi amici Spud e Sick Boy. Ma Begbie lo psicotico che ha passato questo tempo in galera fugge dal carcere per cercare Renton e dargli una bella lezione. 

trainspotting-film 2017



Il primo Trainspotting (sempre diretto da Danny Boyle) fu un film che contrassegnò un epoca raccontando la vita di un gruppetto di tossici per i quartieri di Edimburgo, ora le cose sono cambiate, la droga non circola più come una volta e i nostri personaggi sono invecchiati anche se sempre folli. 

Se il precedente iniziava con una corsa per sfuggire ai poliziotti e poi una rovinosa caduta da parte di Renton, anche questo inizia allo stesso modo solo che la caduta avviene dal tapis rulant in una palestra. Renton ha un oscuro bisogno di tornare, a confrontarsi con i demoni del suo passato e in Scozia ritroverà il biondo Sick Boy (Jonny Lee Miller, Elementary) che è nel business dei ricatti con video a uomini ricchi in atteggiamenti poco seri con la prostituta/partner Veronika (Anjela Nedyalkova). 

Spud (Ewen Bremner) è caduto nell'abisso dell'eroina,  lontano dalla moglie (Shirley Henderson ) e dal figlio, aveva provato a disintossicarsi ma una volta entrato nelle maglie della burocrazia assistenziale ha lasciato perdere, sarà Renton a salvarlo.  

E poi c'è Begbie (Robert Carlyle) rinchiuso in prigione con un estremo rancore verso Renton. Il viso più pieno, i baffi più disordinati e le pupille dei suoi occhi più grandi e più nere gli danno un aspetto feroce. Metterà in scena un ferimento per essere trasferito all'ospedale della prigione, studiando i piani di una rocambolesca fuga,  ed è terribilmente entusiasta di sentire che Mark Renton sia tornato. 

Il grande errore di un Renton imbarazzato sarà quello di offrire a Sick Boy la sua quota rubata 20 anni prima: 4.000 sterline in una busta marrone stropicciata. "Cosa dovrei comprare con quella?" dice Sick Boy amaramente «Una macchina del tempo?".
McGregor e Miller giocano le dinamiche dei vecchi amici dove il loro complicato rapporto è il motore trainante della storia. La loro attrazione reciproca per Veronika aggiunge anche un certo tono intrigante in un ruolo striminzito. Sarà solo vedendo le rispettive facce, ritrovandosi, che si renderanno conto quanto tempo è passato.

Trainspotting 1 e 2
Blu-ray


Il migliore di tutti appare il personaggio di Carlyle, Begbie, un duro in apparenza terribile, ma nelle scene successive scopriamo una vulnerabilità che dona una certa empatia, mentre lo Spud di Bremner è il meno approfondito, il cantastorie, l'idiota di turno ma simpatico.  
Se il primo film sottolineava la gioia di essere giovani - l'edonismo, gli errori, il cameratismo - T2 approfondisce le delusioni dell’ invecchiare,  le limitazioni, i rimpianti, la necessità di un nuovo collegamento. 

Il passato comune di questi amici è inestricabilmente intrecciato nel loro presente questa è la linfa per cui il film vive. Con un certo coraggio Boyle ha realizzato un film più cupo sulla vita di questi quarantenni che tentano una connessione con il passato che non potrai mai tornare insieme alla paura della morte. 

Il Trainspotting del '96 costò tre milioni di dollari incassandone oltre settanta, con degli attori sconosciuti, apparve uno strano tentativo di fare un film sulle droghe e la depravazione, diventando un film di culto generazionale. Iniziava con la frase "scegliete la vita" usata in una campagna contro le droghe. La storia raccontava di un gruppo di amici che usavano eroina, insieme ai loro vani tentativi di smettere dopo la morte di un amico e di un neonato. Tecnicamente era carico di trovate con montaggi di regia insoliti, e frasi citate in molti film.

Scegliete la vita; scegliete un lavoro; scegliete una carriera; scegliete un maledetto televisore a schermo gigante; scegliete lavatrici, automobili, lettori CD e apriscatole elettrici; scegliete di sedervi su un divano a spappolarvi il cervello e ad annientarvi lo spirito davanti a un telequiz. E alla fine scegliete di marcire; di tirare le cuoia in un ospizio schifoso, appena un motivo d'imbarazzo per gli idioti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi. Scegliete il futuro. Scegliete la vita...Ma perchè dovrei fare una scelta così? Io ho scelto di non scegliere la vita, ho scelto qualcos'altro. (monologo Trainspotting 1996)

Questo sequel continua ad accennare alle droghe, ma il tema principale rimane il ricordo, la vecchiaia e il non aver combinato nulla di buono nella vita. 
Come Dumas in Vent’anni dopo Boyle rimette in sella i suoi quattro moschettieri che conferiscono la giusta frenesia, un energia logorata insieme ad un ansia maniacale. Trainspotting è una parola scozzese con vari significati, dal "guardare i treni", all’iniettarsi eroina, all’essere ossessionati da qualcosa. Cambiando il monologo:

Scegliete la vita. Scegliete Facebook, Twitter, Instagram, e sperate che da qualche parte a qualcuno freghi qualcosa. Scegliete di cercare vecchie fiamme , desiderando di aver agito diversamente e scegliete di osservare la storia che si ripete. Scegliete i Reality Show, lo sputtanamento... Alleviate il dolore con una dose sconosciuta di una droga sconosciuta fatta nella cucina di qualcuno... E poi fate un respiro profondo


T2 TRAINSPOTTING
DVD/Blu-ray


Ispirato dal romanzo Porno di Irvine Welsh già autore di Trainspotting, (nel romanzo erano passati solo nove anni) il regista ne fa una storia tutta sua adattandola ai tempi odierni. Comunque non mancano la miscelazione di realismo e scene di fantasia, con immagini che si stoppano e parole che attraversano lo schermo, tazze di gabinetti usate impropriamente e il vinile di Iggy Pop Lust for Life sul giradischi della camera di Renton, il film stesso rimanda a quello originale con flashback di scene famose, ma anche immagini in super 8 di una fanciullezza struggente che vede ragazzi felici, il tutto senza apparente nostalgia, ma continuando la commedia nera con toni beffardi.


T2 Trainspotting - in streaming su iTunes




Su Ewan McGregor vedi anche
 
  IL TRADITORE TIPO



Trainspotting 2 - Trailer italiano







T2 Trainspotting 
GRAN BRETAGNA - 2017

Regia: Danny Boyle
Attori: Ewan McGregor - Renton, Ewen Bremner - Spud, Jonny Lee Miller - Simon, Sick Boy, Robert Carlyle - Francis Begbie, Kelly Macdonald - Diane, Shirley Henderson - Gail, James Cosmo - Mr. Renton, Anjela Nedyalkova - Veronika, Simon Weir - Jailhoose, Steven Robertson - Stoddart, Irvine Welsh - Mikey Forrester
Soggetto: Irvine Welsh -Tratto da i libri "Porno" e "Trainspotting" di Irvine Welsh 
Sceneggiatura: John Hodge
Fotografia: Anthony Dod Mantle
Musiche: Rick Smith
Distribuzione: Warner Bros. Pictures Italia
Data uscita 23 febbraio 2017




T2 Trainspotting 2 Movie
3 / 5












Film consigliati e altro


Nessun commento :

Posta un commento

Dolce veleno

 

DOLCE VELENO (1968)

Uno psico thriller sconosciuto

con Anthony Perkins

 

Vedi di più