cerca

a

venerdì 19 maggio 2017

Scappa - Get Out | Film 2017 | Un horror con una trama insolita a sfondo razziale

Un horror con una trama insolita in un film a tema razziale 

Chris è un fotografo della grande città che frequenta Rose da quasi cinque mesi. In apparenza una coppia felice, ma il giorno che dovrà presentarsi ai genitori della ragazza a Chris sorge una questione "Loro lo sanno che sono nero ?" chiede a lei che è bianca. Così faranno visita alla famiglia fuori città in una tenuta isolata e sontuosa, ma in questi genitori con fratello alienato c'è qualcosa che non va. Chris scoprirà a sue spese una terribile realtà.





Scappa - Get Out è un thriller bizzarro prodotto dalla Blumhouse, una società che ha già all' attivo numerosi horror come Insidious o The visit. La regia è affidata a Jordan Peele attore comico di serie tv alla sua prima prova di regia, creando un horror insolito, una variazione dello scienziato folle insieme a riflessioni razziali e sociali, una storia che inizia come una commedia tipo Indovina chi viene a cena trasformandosi poi in un film satirico fra inquietudine e mistero. 

Solo perché sei invitato non significa che tu sia il benvenuto  


La trama

La relazione fra Chris Washington (Daniel Kaluuya) e la sua fidanzata, Rose Armitage (Allison Williams), dopo alcuni mesi è arrivata al momento chiave: coinvolgere i parenti, quindi scatta l’invito per un weekend fuori città con i genitori della ragazza, Missy (Catherine Keener) e Dean (Bradley Whitford, Quella casa nel bosco ). 

Vedendo il fidanzato turbato Rose, come ogni liberal della upper-class, gli assicura che non ha motivo di preoccuparsi. Già durante il viaggio succede qualcosa di increscioso investendo un cervo. La ragazza avvisa la polizia e un agente osservando i due, una bianca e l'altro nero chiede la patente al nero ma la ragazza si irrita e l'agente desiste con delle occhiate ambigue. 

Giunti davanti alla dimora, i genitori li accolgono con gentilezza e fanno finta di non notare il colore della pelle del loro ospite. Tutto intorno colpisce Chris a cominciare da una donna di colore come domestica e un giardiniere che sorridono felici. Forse anche troppo. 
Il padre Dean è un neurochirurgo mentre la madre Missy è una psichiatra specializzata in ipnosi terapia. Chris è un fumatore e la donna vuole convincerlo a sottoporsi alla terapia per smettere. Lui esiterà ma poi involontariamente viene trascinato nello studio: con una tazza colma di tè e un cucchiaino d'argento girandolo in continuazione, la donna lo ipnotizza facendolo regredire nel suo tragico avvenimento del passato.

Vuoi sapere come funziona ? (Missy)

Fai oscillare un orologio da tasca davanti a qualcuno. E' così ? (Chris)

Tu guardi troppa televisione (Missy) 

Il giorno dopo si svolgerà una festa annuale nel giardino della tenuta dove degli opulenti ospiti bianchi arrivano con SUV e berline nere. Tutti saranno cordiali con il nuovo fidanzato di Rose, anzi pare che sappiano più cose loro su di lui che il contrario. Faranno qualche gaffe scomoda pronunciando frasi da gente che non incontra molte persone di colore. Chris comincia a percepire un certo turbamento in mezzo a quella gente e quando nota un uomo di colore si sente apparentemente in sintonia. Solo che osservando bene vede in quest'uomo un volto conosciuto, ma esso ha un comportamento strano come se fosse guidato da qualcuno mentalmente.
 
In precedenza aveva chiamato il suo amico, Rod un agente della TSA (Transportation Security Administration) per sapere come stava il suo cane lasciato in affidamento, riuscirà a fare una foto di quest'uomo, ma il flash lo indurrà in una sorta di attacco con epistassi, risvegliandolo da un apparente torpore, facendogli pronunciare la parola che dà il titolo al film: "Scappa !". Poi Chris invierà la foto all'amico. A questo punto il film si sposta lentamente verso il thriller/horror perché il mistero che avvolge la famigliola felice si fa sempre più inquietante e travolgente, la gentilezza e la cordialità lasciano il posto al terrore e l’orrore. 

Chris indaga curioso, trova delle foto e si accorge che durante una conversazione con la domestica questa pare trattenuta da qualcosa. Lo strano giardiniere invece fa delle considerazioni sulla sua ragazza come se la conoscesse intimamente. Poi il suo amico gli telefona dicendo che l'uomo della foto risulta scomparso da settimane. Gli consiglia caldamente di andarsene. Intuisce che c'è qualcosa che non va e cita il film di Kubrick Eyes Wide Shut dove una sorta di setta esegue delle orge sessuali, infatti crede che i bianchi ricchi adoperino i neri per soddisfare i loro desideri sessuali. Rod andrà a denunciare il fatto ma non gli crederanno. 

Intanto Chris cerca di fuggire ma viene trattenuto dalla sua ragazza. Si ritroverà poi legato a una poltrona sotto ipnosi, e attraverso un video da un vecchio televisore piazzato di fronte a lui gli viene spiegato perché lui è uno dei prescelti. Il vecchio padre di Dean aveva inventato un metodo di pseudo immortalità trapiantando parti di cervello dai corpi di persone giovani ad altre che ne avevano necessità, selezionati da Rose e ipnotizzati dalla madre: riuscire a vedere e comandare con la mente di altri. In questo caso sarà Jim Hudson, un cieco, il prescelto in una sorta di grottesco bingo, che vedrà con le sinapsi di Chris, mentre il giovane continuerà a vivere in un vuoto buio, ma sarà come una specie di un passeggero guidato da altri. 
 
La prima fase è l'ipnosi, la seconda è la preparazione mentale come una sorta di terapia pre operatoria, la terza è il trapianto, un trapianto parziale, alcune parti devono restare per lasciare inalterate connessioni più complesse. Lasciando una piccola coscienza limitata. "Potrai vedere e sentire ma la tua coscienza sarà transitoria...vivrai come uno spettatore. Io controllerò le tue funzioni motorie" dirà  Jim Hudson a Chris mentre egli domanderà "perché proprio i neri "; forse il nero fa tendenza risponderà Jim. 




Le questioni razziali 

Il regista offre un thriller ambiguo che sfiora la situazione post-Obama nell'America odierna "Io l'avrei votato una terza volta se fosse stato possibile, il migliore presidente della mia vita" dirà Dean, trattando il tema del razzismo e della schiavitù, e anche dicendo che se un nero scompare dalla circolazione non viene cercato come un bianco, come si vede nei primi minuti del film. 

Per alcuni tratti della trama Peele dice di essersi ispirato al film La fabbrica delle mogli (1975) dove alcuni mariti sostituiscono le loro mogli con dei robot compiacenti. Qui invece Dean vuole prendere il possesso del corpo e del cervello di Chris in una forma moderna di schiavitù. 

Questa volta, come nella setta di Rosemary's Baby, pare che i cattivi siano proprio i bianchi wasp mascherati di falsità e benevolenza solo per usare i neri a sua volta, ma l'amico fedele Rod da agente antiterrorismo, conosce bene il male che si nasconde nell' opulenta società dei bianchi e si impegna in prima persona ad aiutare l'amico da questo incubo.

Get Out è una commedia horror senza espedienti classici del genere, non ci sono salti dalla sedia, effettacci speciali o stanze buie, tutto è alla luce del sole, trasformando le inquietudini del mondo reale in un incubo, virando più sul genere gotico fra ipnosi e fanta-medicina, con un tocco pungente sulla società, facendo risaltare il male nascosto dietro una facciata di perbenismo. Si fa apprezzare non tanto per la storia fantastica ma per l'elemento di un nuovo pregiudizio razziale dove giovani neri vengono usati dai bianchi come servi personali.

Girato in solo 28 giorni con un budget di 5 milioni di dollari, uscito a marzo negli USA, ha incassato oltre 170 milioni, un successo di critica e pubblico insolito per un regista esordiente.



Scappa - Get Out - Trailer italiano





Scappa - Get Out
(Get Out)
USA - 2017
CAST
Regia: Jordan Peele
Attori: Daniel Kaluuya - Chris Washington, Allison Williams - Rose Armitage, Bradley Whitford - Dean Armitage, Catherine Keener - Missy Armitage, Caleb Landry Jones - Jeremy Armitage, Stephen Root - Jim Hudson, Lakeith Stanfield (Lakeith Lee Stanfield) - Andrew Logan King, Lil Rel Howery - Rod Williams, Betty Gabriel - Georgina, Marcus Henderson - Walter. 
Sceneggiatura: Jordan Peele
Fotografia: Toby Oliver
Musiche: Michael Abels
Distribuzione: UNIVERSAL PICTURES INTERNATIONAL ITALY
Data uscita: 18 maggio 2017







Film consigliati e altro


Nessun commento :

Posta un commento

Dolce veleno

 

DOLCE VELENO (1968)

Uno psico thriller sconosciuto

con Anthony Perkins

 

Vedi di più