cerca

S

Come ti ammazzo il bodyguard

                          COME TI AMMAZZO IL BODYGUARD

a

martedì 18 ottobre 2016

Inferno | Film 2016 | Dal romanzo di Dan Brown un thriller visionario

Tom Hanks ritorna nella terza avventura nei panni di Robert Langdon in un film frenetico e visionario

In Inferno il noto simbolista Robert Langdon (Tom Hanks) appare un esperto di Dante cui ha dedicato studi e corsi universitari ad Harvard. Si ritrova a Firenze in ospedale senza memoria con molte allucinazioni e ferito, aiutato dalla dottoressa Sienna Brooks (Felicity Jones) misteriosa come le altre persone che vogliono Langdon morto, e poi quindi fuggire per trovare la verità. Iniziando così una caccia all'uomo dove nessuno pare quello che sembra. 




Ron Howard dirige Inferno il terzo film, dopo Il codice Da Vinci (2006) e Angeli e Demoni (2009), tratto sempre dal best seller di Dan Brown, rivelandosi sempre più un regista di intrattenimento dopo lo spettacolare  Heart of the Sea  (2015). Qui mette in scena dei personaggi sullo sfondo di una città turistica come Firenze, dopo la Parigi de Il codice Da Vinci e la Roma di Angeli e Demoni. Una città legata nel bene e nel male a Dante Alighieri e al canto della sua opera più famosa, presa a pretesto per la solita caccia all'enigma, presente in tutti i film.

Il titolo universale preso in prestito dal capolavoro di Dante, con la componente del thriller psicologico, ha molti significati, ma essenzialmente si riferisce a un virus che dovrà decimare la popolazione mondiale. Nel film Robert Langdon si risveglia, senza la memoria degli ultimi giorni, tormentato da visioni allucinanti indotte dalla febbre e da forti emicranie, (nella seconda parte sapremo il perché) dovrà scoprire che cosa gli è successo. Constaterà amaramente che il suo affezionato orologio di Topolino, un ricordo che gli avevano regalato i genitori, non è al suo polso, perso chissà dove in una colluttazione.

La dottoressa Sienna Brooks si interessa al suo caso e prima di lasciare spiegare l'accaduto, Vayentha (Ana Ularu) una risoluta donna vestita da carabiniere irrompe nell'ospedale per cercare di uccidere il professore. Incomincerà una folle corsa fra i vicoli della città fiorentina che si concluderà a casa della dottoressa. Qui Langdon avrà dei brevi flash sul suo passato, ma scoprirà di avere in tasca un astuccio, un puntatore laser a effetto Faraday, che viene adoperato per le conferenze, nascosto dentro un osso umano con uno strano simbolo.

Quando lo accenderà apparirà una foto in alta definizione che riproduce la mappa dell'Inferno dipinta dal Botticelli. In questa foto però ci sono delle modifiche: alcune parole in inglese e delle lettere che messe insieme danno la parola Catrovacer e lungo il bordo la frase "La verità è visibile solo attraverso gli occhi della morte".

Ma prima di riuscire a risolvere l'enigma verranno circondati dagli uomini dell'OMS guidati dalla dottoressa Elizabeth Sinskey (Sidse Babett Knudsen) ex fiamma di Langdon, e l’ambiguo agente Christoph Brüder.

Ancora una volta i due, Langdon e la Brooks, riescono a fuggire nelle strette stradine fra turisti allibiti e forze dell'ordine alle calcagna con droni che volano sopra le loro teste. Tutti alla ricerca di un misterioso virus che causerebbe milioni di vittime in pochi giorni, ideato dal pazzoide di turno il miliardario Zobrist (Ben Foster) noto biochimico il quale ritiene che la popolazione sia in sovrannumero, il pianeta in pericolo, e qualcuno deve sfoltirla, Inferno è l'ultima speranza per l'umanità, una nuova pestilenza "L'umanità è la malattia. Inferno è la cura" dirà gettandosi da una torre (nella storia quella della Badia Fiorentina, le riprese mozzafiato sono invece dalla Torre di Arnolfo) mentre viene inseguito dall’agente Christoph Brüder.


Inferno appare un thriller superiore ad Angeli e Demoni, ma  Il codice da Vinci  rimane insuperabile, forse perché il primo è sempre il migliore, un buon intrattenimento con schemi che si ripetono: l'organizzazione segreta che vuole cambiare il mondo, gli enigmi con parole chiavi indispensabili per risolverli, il contesto storico, gli inseguimenti fra location turistiche.
Oltre a Firenze il film è stato girato a Venezia e Istanbul con riprese interne in Ungheria.


Il luoghi reali del film 

A Firenze l'associazione Mus.e  che cura la valorizzazione del patrimonio dei Musei Civici Fiorentini  in occasione, gestisce visite guidate nelle location del film, iniziate in precedenza nel 2013 quando Dan Brown venne a presentare il suo romanzo nella città.

Un itinerario che inizia dalle scale di Palazzo Vecchio, verso il Salone dei Cinquecento, la Sala delle Carte geografiche, lo Studiolo di Francesco I e la sala con la maschera funebre di Dante Alighieri.

Poi si scappa attraverso passaggi segreti e corridoi spericolati, così come fanno Robert Langdon e la dottoressa Sienna Brooks. E' possibile, per esempio, entrare sopra il soffitto del Salone dei Cinquecento e camminare fra le strutture e le travi ideate dal Vasari, dove la mastina Vayentha tenterà di uccidere Langdon. E poi la via di fuga segreta dalla Sale delle Carte geografiche al terzo piano spingendo un pannello dietro la carta dell’Armenia ritrovandosi in via della Ninna, ma in realtà porta al Camerino di Eleonora da Toledo, moglie di Cosimo I, siamo in un film e qualche licenza artistica si può concedere.

Il thriller intrattiene per il fascino delle vicende medievali che fanno parte del nostro passato, lo schema narrativo solito, lo snocciolamento delle nozioni storiche che magari pochi conoscono o non ricordano, il tutto con frenesia a tratti visionario con qualche sconnessione nella trama sulla seconda parte.



INFERNO
Blu-ray




Disponibile in streaming su    




INFERNO trailer italiano






Inferno 
USA - 2016
Regia: Ron Howard
Attori: Tom Hanks - Robert Langdon, Felicity Jones - Dott.ssa Sienna Brooks, Irrfan Khan - Harry Sims, Omar Sy - Christoph Bruder, Ben Foster - Bertrand Zobrist, Sidse Babett Knudsen - Dott.ssa Elizabeth Sinskey, Ana Ularu - Vayentha, Ida Darvish - Marta, Christian Stelluti - Agente Rogue Bruder, Jon Donahue - Richard Savage, Xavier Laurent - Antoine, Mehmet Ergen - Mirsat, Fausto Maria Sciarappa - Parker, Cesare Cremonini - Ignazio Busoni, Paolo Antonio Simioni - Dott. Marconi
Soggetto: Dan Brown - (dal suo romanzo)
Sceneggiatura: David Koepp
Fotografia: Salvatore Totino
Musiche: Hans Zimmer
Distribuzione
Warner Bros. Italia
Data uscita 13 ottobre 2016



Inferno Movie
2 / 5










Film consigliati e altro


Nessun commento :

Posta un commento

Dolce veleno

 

DOLCE VELENO (1968)

Uno psico thriller sconosciuto

con Anthony Perkins

 

Vedi di più