cerca

iTunes new

Dolce veleno

 

DOLCE VELENO (1968)

Uno psico thriller sconosciuto

con Anthony Perkins

 

Vedi di più

sabato 23 settembre 2017

Noi siamo tutto. L’amore contro la malattia. Film dal romanzo di Nicola Yoon

Dal romanzo di Nicola Yoon un film drammatico e sentimentale su malattia e amore

Maddy è una diciottenne intelligente, curiosa e fantasiosa, costretta da una malattia a vivere all'interno di un ambiente ermeticamente chiuso nella sua casa. Lei vorrebbe sperimentare le gioie del mondo esterno e vivere la sua prima storia d'amore con Olly, il ragazzo vicino di casa, che non permetterà alla malattia di separarli. Osservandosi attraverso le finestre e parlando solo con messaggi, Olly e Maddy stringono un legame profondo che li porterà a rischiare tutto per stare insieme, anche se ciò significa perdere tutto.

DATA USCITA: 21 settembre 2017
GENERE: Drammatico, Sentimentale
ANNO: 2017
REGIA: Stella Meghie
ATTORI: Amandla Stenberg, Nick Robinson, Ana de la Reguera, Anika Noni Rose, Taylor Hickson


Noi siamo tutto-film 2017





Tratto dal romanzo di Nicola Yoon Noi siamo tutto (Everything, Everything) il film con alcune scene irresistibili e una semplice storia di avversità, può segnare un facile successo verso un pubblico adolescente o per chi ama le storie d'amore commoventi con malattia a seguito in stile  Io prima di te .

La regista Stella Meghie dirige questo adattamento che si focalizza su un adolescente con la sindrome da immunodeficienza, una rara malattia genetica che la rende "allergica" al mondo esterno e vulnerabile alle malattie, conosciuta anche come «sindrome del bambino nella bolla».
Maddy vive in una casa moderna adattata alla sua condizione, il suo guardaroba comprende un centinaio di magliette bianche uguali sterilizzati con irradiazioni. Anche l'aria che respira all'interno viene ripulita da speciali filtri. Tutta la casa ha porte pneumatiche con meccanismo simile a un astronave. 

Quando Olly,  un suo coetaneo, si trasferisce nel quartiere con la sua famiglia conflittuale, la ragazza dalla finestra viene immediatamente colpita dal fascino del ragazzo che ama vestirsi di nero ma ha un animo gentile, dopo un po', inizieranno a comunicare con dei segni scritti sul vetro, biglietti e sms,  disposti a rischiare per qualche interazione. 

Vengono aggiunge scene visive immaginarie durante le comunicazioni digitali tra Maddy e Olly. Invece di sottoporre lo spettatore a zoomate noiose di testi e digitazioni, lei immagina di incontrare veramente il ragazzo dentro un ristorante  parlando con lui. Maddy spesso pensa a se stessa come astronauta, avvolta in una tuta protettiva per sopravvivere in un ambiente ostile, quindi, un astronauta entra periodicamente dalle sue fantasie per offrire consigli e con trovate spiritose.

Quando Maddy e Olly finalmente si incontrano in una stanza grazie al regolare intervento dell'infermiera di sostegno Carla (Ana de la Reguera), dovranno stare pur sempre lontani, facendo piccole discussioni per conoscersi, sotto il disagio della strana situazione.
La mamma iperprotettiva insisterà sul fatto che lei non potrà mai avere una vita normale quindi non potranno fare una programmata vacanza alle Hawaii, poiché una crisi potrebbe incombere appena la ragazza esce fuori di casa per correre da Olly che si azzuffa con il padre.  "Perché rischiare la vita per un estraneo?" chiede la madre, e qui la madre scoprirà che il ragazzo non è propriamente estraneo alla figlia. Gli verrà limitata ogni comunicazione digitale, telefono o internet e l'infermiera Carla verrà sostituita con un altra più severa.  

Ma i due ragazzi non si perdono d'animo e volano verso la vacanza sognata. Maddy scriverà una lettera alla madre. Alle Hawaii la ragazza scopre il sesso e per la prima volta vede l'oceano nuotando, ma tutta questa gioia durerà poco:  una altra crisi la riporterà a casa e lontano dal suo ragazzo che si trasferirà a New York. Maddy però è una ragazza intelligente oltre che follemente innamorata e vuole vederci chiaro sulla sua malattia, quindi compirà alcune ricerche e scoprirà la verità.

locandina noi siamo tutto

Se una prima parte funziona in questo film con i due giovani attori Amandla Stemberg (Hunger Games) e Nick Robinson (Jurassic World), a livello di sceneggiatura si possono trovare alcune discrepanze con la realtà, specie in alcuni dettagli su una reclusa in casa per 18 anni: per esempio nuotare con una certa abilità per una che non ha mai visto il mare di persona. Senza contare evidenti differenze con il romanzo. Fra fantasia, umorismo e atmosfere asettiche Noi siamo tutto indaga sull'amore, un amore senza barriere anche multirazziale dato che lei mulatta e il suo "piccolo principe" sia bianco e biondo.
Ma d'altra parte gli spettatori che si appassionano ai drammi romantici potrebbero ignorare questi dettagli immergendosi nella storia e nell'obiettivo finale classico dove l'amore non conosce ostacoli. 


Noi siamo tutto - Trailer italiano




Noi siamo tutto
(Everything, Everything)
USA 2017
REGIA: Stella Meghie
ATTORI: Amandla Stenberg, Nick Robinson, Ana de la Reguera, Anika Noni Rose, Taylor Hickson, Danube Hermosillo, Dan Payne, Sage Brocklebank, Fiona Loewi, Peter Benson, Robert Lawrenson, Francoise Yip.
Distribuzione
WARNER BROS. PICTURES ITALIA
Data uscita: 21 settembre 2017







Film consigliati e altro


Nessun commento :

Posta un commento