cerca

iTunes new

venerdì 15 settembre 2017

Leatherface. Le origini di Faccia di cuoio | Film 2017

La nascita di Leatherface personaggio horror iconico e una famiglia da cui stare alla larga

Quattro giovani violenti, fuggiti da un ospedale psichiatrico, rapiscono una giovane infermiera e la portano con loro, in un viaggio infernale, inseguiti da un poliziotto squilibrato in cerca di vendetta. Uno di questi ragazzi sarà destinato a vivere eventi tragici e una serie di orrori che distruggeranno la sua personalità per sempre trasformandolo in un mostro noto come Leatherface, o Faccia di cuoio. 

DATA USCITA: 14 settembre 2017
GENERE: Horror, Thriller
ANNO: 2017
REGIA: Alexandre Bustillo, Julien Maury
ATTORI: Finn Jones, Stephen Dorff, Lili Taylor, Nicole Andrews, Sam Strike, Sam Coleman, Vanessa Grasse
V.M.:  14








Non aprite quella porta del 1974 fu un film horror a basso costo che in quegli anni provocò un profondo turbamento riuscendo a cambiare per sempre il cinema. È la storia di un gruppo di amici che, durante una gita vengono catturati, torturati e alla fine uccisi da una terribile famiglia di cannibali, in cui spicca il mostruoso Faccia di cuoio. Il film fece epoca, andando oltre i limiti stessi del terrore e ancora oggi è considerato uno dei film horror più celebri e discussi ispirando un’intera generazione di registi.




Leatherface - trama

"Nel 1955, lo stato del Texas istituì un programma di assistenza per bambini a rischio. Durante il primo anno di attività circa cinquanta bambini furono portati via da case in cui criminalità, malattie genetiche o comportamenti sconvenienti erano la norma" .
Parte da questo incipit la storia dell' origine di Leatherface dove un gruppo di ragazzi fuggono da un istituto. Dietro di loro si accodano due rangers abbastanza idioti e che rendono il film tollerabile. Seghe circolari e martelli entrano in gioco, insieme ai ragazzi sorvegliati da Verna (Lili Taylor) la matriarca della famiglia Sawyer .

Il clan ucciderà la vittima sbagliata, incitando l'ira del ranger Hal Hartman (Stephen Dorff), mandando i giovani Sawyer nella struttura psichiatrica di Gorman House, i nomi cambiati per nascondere i colpevoli. Anni dopo incontriamo Lizzy (Vanessa Grasse) una giovane infermiera che vede nella sua missione l’aiuto ai bambini disturbati per cercare di dare loro un futuro, inclusi Jackson (Sam Strike). A tutti i pazienti dell'istituto sono stati dati dei nuovi nomi per aiutarli a separarli dal loro passato e quando iniziano alcuni disordini Lizzy verrà presa in ostaggio. 

Il vecchio fratello Ike (James Bloor) vorrebbe ucciderla come anche la sua ragazza Clarice (Lessica Madsen). Solo Bud (Sam Coleman) altro fratello sembra dimostrare simpatia verso la donna, Bud ha un carattere più sempliciotto rispetto a Jackson, forse a causa della forte terapia di elettroshock subita, quindi il fratello più forte cerca di prendersi cura di lui, ma nell'insieme è il forte legame familiare che tiene questa strampalata famiglia dominata dalla matriarca Verna.
Dopo una sequenza di fuga sanguinosa Ike e Clarice troveranno guai ovunque partendo verso il confine messicano con gli altri. 

Qui il film entra nello splatter, macellando chiunque incontrino e minacciando di uccidere Lizzy lungo la strada. Comunque dovremo aspettare la fine per capire chi diventerà Leatherface perché ognuno potrebbe essere il candidato. Nel frattempo l'infermiera ostaggio scambia sguardi teneri verso Jackson, pur sapendo che la sua unica speranza di salvezza è fuggire.

La prima motosega di Leatherface


Come prassi di alcuni prequel horror ambientati negli anni '50/60, raccontano un epoca apparentemente felice, ma colma di orrori, dove ci si chiede se durante la loro infanzia agli assassini sia accaduto qualcosa di spiacevole che li abbia marchiati per la vita. Anche Leatherface una volta era bambino, ma invece di avere in regalo giocattoli, riceverà la sua prima motosega come dono di compleanno, lottando per non cadere e perdere l'equilibrio, forse con il giusto sostegno poteva diventare una persona diversa. Nel suo modo grottesco la famiglia Sawyer appare il sintomo di una malattia più profonda che ha le radici nella povertà.


Leatherface affronta in modo nuovo e diverso la mitologia di  Non aprite quella porta, andando alle radici del male, rivelando una storia mai raccontata prima all’interno della serie, esplorando eventi accaduti nei primi anni di vita, anche se in altre parti della serie qualcosa è già stato narrato, qui siamo alle radici del personaggio. Raccontando su come il futuro Leatherface, ragazzo apparentemente normale, fragile ed emotivo, diventerà un mostro sanguinario, seguendolo da piccolo, un ragazzo che uccide nei seminterrati, per poi finire in un ospedale psichiatrico senza che la famiglia abbia una colpa, una famiglia cui è preferibile non avere a che fare. 



I registi francesi Julien Maury e Alexandre Bustillo, autori dell'horror splatter Inside (À l'intérieur 2007) riportano in gara dopo 43 anni, tre sequel, un remake, un prequel del remake e uno in 3D, un film che vede lo stesso regista del primo della saga, Tobe Hooper, come produttore, poche settimane prima della morte avvenuta ad agosto. Una pellicola cruda e violenta, che oggi magari non scandalizza quasi più, fra i Saw e gli Hostel, diventando una cosa comune. 

La novità comunque è data dal personaggio di Vera - una Lily Taylor che abbiamo già visto come madre ne L'evocazione (2013) - questa figura non era mai stata approfondita nelle serie, se non come cadavere o ricordi in flashback. Non si riesce a chiarire il grado di parentela, se sia madre, zia, o cugina ma all'interno di questa famiglia la normalità non è cosa comune. 

Si può quasi definirlo uno slasher roadmovie dove la fuga modifica i ragazzi facendo pensare che ognuno possa diventare il cruento personaggio, tra furia omicida e feroce pazzia, scene di sesso con cadaveri, teste spaccate, cannibalismo e gli inevitabili corpi tranciati con la motosega. Solo per palati forti.



Leatherface - Trailer italiano




Leatherface
USA - 2016
CAST
Regia: Alexandre Bustillo, Julien Maury
Attori: Lili Taylor - Verna Sawyer, Stephen Dorff - Texas Ranger Hal Hartman, Sam Strike - Jackson, Vanessa Grasse - Lizzy, James Bloor - Ike, Jessica Madsen - Clarice, Sam Coleman - Bud, Chris Adamson (Christopher Adamson) - Dottore
Distribuzione
M2 PICTURES (2017)
Vietato minori   14
Data uscita:14 settembre 2017







Film consigliati e altro


Nessun commento :

Posta un commento

Dolce veleno

 

DOLCE VELENO (1968)

Uno psico thriller sconosciuto

con Anthony Perkins

 

Vedi di più