cerca

S

Come ti ammazzo il bodyguard

                          COME TI AMMAZZO IL BODYGUARD

a

mercoledì 28 dicembre 2016

Florence | Film 2016 | Meryl Streep cantante malinconica e stonata

Florence di Stephen Frears. Storia vera di una cantante stonata ma con un grande cuore

Nella New York del 1944 l'ereditiera e mecenate Florence Foster Jenkins (Meryl Streep) è ossessionata dal suo sogno di diventare cantante lirica. La voce nella sua testa appare perfetta, ma nella realtà è molto stonata. Nei concerti privati che tiene nella sua casa gli ospiti applaudono per educazione, tramite intervento del manager e marito Clair Bayfield (Hugh Grant) un attore inglese e aristocratico mancato. Egli è determinato a proteggere la moglie dalla verità. Ma quando Florence decide di dare un concerto pubblico alla prestigiosa Carnegie Hall sarà questione di tempo affinché il suo sogno si infrangerà.

Meryl Streep- Hugh Grant- Florence 2016


Florence di Stephen Frears è basato sulla vera figura della miliardaria Florence Foster Jenkins divenuta famosa per essere una cantante orribilmente stonata. In questo film vediamo gli ultimi atti di una vita vissuta nel sogno di essere amata da un pubblico. Vedova di un marito che gli trasmise la sifilide (Meryl Streep pare abbia una predilezione per questi personaggi, come la sua interpretazione di Karen Blixen in  La mia Africa  anche lei contagiata e sfigurata dallo stesso male) è costretta a portare parrucche per nascondere la sua calvizie dovuta all'arsenico che veniva utilizzato per la cura di questa malattia. 

Dopo la morte del marito, quarant'anni prima, aveva incontrato Clair Bayfield e si era innamorata del suo sorriso. Ex aristocratico in declino, anche attore mancato, troverà in questa donna la sua ragione di vita, anche economica, nonostante fra loro ci sarà solo un rapporto quasi platonico. Clair cercherà di mantenere il segreto della cantante, corrompendo giornalisti e musicisti, pur di avere la felicità di Florence. 

Una Florence con le sue strane manie a cui piacciono sandwich e insalate di patate, inseparabile dalla sua borsa di cuoio che contiene chissà cosa. Erede delle fortune del marito, sarà protagonista dei salotti della società conoscendo persone note e di rilievo come il direttore d'orchestra Arturo Toscanini con cui finanzierà una sua opera, oppure il compositore americano Cole Porter. La musica è la sua vita ed ella vive per questo.

Quando Clair si allontanerà qualche giorno per una partita a golf, ma in realtà con una giovane amante, Florence presa dalla noia e dalla sua profonda umanità verso i combattenti al fronte, inciderà un disco e poi deciderà di affrontare il grande teatro della Carnegie Hall, ma non si renderà conto a cosa andrà in contro con un pubblico vero.

Meryl Streep, sempre in vena da Oscar, ripete esattamente con la sua voce, gli stessi errori vocali dell'originale Florence, con parrucche e abiti kitsch, dando vita a un personaggio intenso, commovente e malinconico, che alla fine in punto di morte dice "forse possono dire che non so cantare, ma nessuno può dire che non ho mai cantato".

Vediamo un Hugh Grant (Professore per amore) rinato nel ruolo di marito-manager devoto e intrallazzatore, forse nella sua migliore interpretazione, riuscendo a fare apparire il personaggio di Clair reale, diviso fra una relazione segreta con un altra donna più giovane, ma che alla fine la compassione riesce a farlo ritornare al capezzale della sua amata Florence. 

Da citare insieme il formidabile Simon Helberg (The Big Bang Theory) stranito pianista che accompagnerà la diva, somigliante a un personaggio di Alan Ford. Turbato all'inizio cercando di trattenere uno scoppio di ilarità in ascensore quando ascolterà per la prima volta il canto straziante della donna, e infine trovandole la musica del cuore nel malinconico Cigno di Camille Saint-Saëns.

David Bowie aveva un suo disco fra la preziosa collezione di vinili, disse di lei nel 1962 durante una ristampa del disco della Foster: "Era beatamente inconsapevole. La peggiore cantante del mondo che sia mai stata fischiata. Teneva delle recite privatamente una o due volte l'anno al  Ritz-Carlton per i pochi fortunati. Era così popolare che i suoi biglietti avevano prezzi scandalosi. Per soddisfare la sua mania affittò la Carnegie Hall. Quella fu una della performance più difficile di quell'anno. Tutti insieme a Noel Coward (compositore) erano nei corridoi presi da una crisi isterica ilare a stento repressa".

Anche nel film il pubblico del Carnegie Hall fischierà e riderà di lei, e solo una profonda compassione da parte di qualcuno eviterà una tragedia. Dramma che invece sarà alimentato da un giornalista borioso e incorruttibile.

Florence ha avuto 4 nomination per i Golden Globe 2017 e  2 nomination per gli Oscar 2017 fra cui Meryl Streep come migliore attrice.







Florence
(Florence Foster Jenkins)
GRAN BRETAGNA, USA - 2016

Regia: Stephen Frears
Attori: Meryl Streep - Florence Foster Jenkins, Hugh Grant - St. Clair Bayfield, Simon Helberg - Cosme McMoon, Rebecca Ferguson - Kathleen, Nina Arianda - Agnes Stark, John Kavanagh - Arturo Toscanini, Christian Mckay - Conte Wilson, David Haig - Carlo Edwards, Mark Arnold - Cole Porter.
Sceneggiatura: Nicholas Martin
Fotografia: Danny Cohen
Musiche: Alexandre Desplat
Distribuzione LUCKY RED
Data uscita 22 dicembre 2016



Florence Movie
3 / 5













Film consigliati e altro


Nessun commento :

Posta un commento

Dolce veleno

 

DOLCE VELENO (1968)

Uno psico thriller sconosciuto

con Anthony Perkins

 

Vedi di più