cerca

I

Film horror a tema natalizio

      Dieci film horror a tema natalizio

a

giovedì 14 luglio 2016

Bastille Day, The Legend of Tarzan e altri film al cinema

Al cinema questa settimana ci sono il thriller adrenalinico Bastille Day fra inseguimenti e corse nei  tetti parigini alla Jason Bourne con Idris Elba, candidato da molti come un possibile James Bond di colore. L’avventura esotica in The Legend of Tarzan con lo statuario Alexander Skarsgard, già protagonista della serie tv True Blood, dove in questo film interpreta il personaggio leggendario di Tarzan. La fantascienza catastrofica da Stephen King in Cell con John Cusack. Una commedia divertente e azioni spericolate in Una spia e mezzo con l’inedita coppia Dwayne Johnson - Kevin Hart.

Idris Elba-Bastille Day- film



Bastille Day - Il colpo del secolo di James Watkins

Un ladruncolo americano Michael Mason (Richard Madden) che vive e opera a Parigi si ritroverà braccato da un agente della CIA quando prenderà possesso di una borsa che contiene qualcosa di letale. Sean Briar (Idris Elba) è l’agente operativo che seguirà Michael, si accorgerà però che il ladro è solo una pedina manovrata all’interno di un gioco molto più grande e pericoloso. Insieme scopriranno una cospirazione su larga scala.
Bastille Day è un avvincente thriller d’azione girato nello scenario della capitale francese, che echeggia film d'azione come Bourne e Frantic fra inseguimenti cittadini e sparatorie. Con la classica impostazione hitchcockiana dell’uomo sbagliato, nel posto sbagliato, al momento sbagliato. Michael, il borseggiatore, rubando la borsa sbagliata sarà il catalizzatore per una sequenza di eventi che gli sfuggiranno sempre più di mano. La borsa contiene una bomba che esploderà e Mason verrà indicato come minaccia. L'esplosione è un diversivo per un gruppo terroristico, in modo che possano effettuare un furto di mezzo miliardo di dollari ai danni di una banca, (chiusa per la festa nazionale francese). I due uomini collaboreranno per scoprire alcuni politici corrotti.


Cell- film


Cell di Tod Williams

Tratto dall'omonimo romanzo di Stephen King, Cell, vediamo il disegnatore di fumetti Clay Riddell (John Cusack), all'aeroporto di Boston che tenta di parlare al telefono cellulare con la moglie Sharon, da cui è separato, per comunicarle alcune notizie, ma prima che lei possa dare una risposta, la chiamata verrà interrotta. Chiunque usa in quel momento un cellulare diventerà uno zombie omicida. Inseguito da queste persone impazzite dentro la metropolitana, Clay si unirà con il conducente di uno dei treni, Tom McCourt (Samuel L. Jackson). Insieme riusciranno a fuggire da una città sconvolta con scene apocalittiche, attraverso i tunnel della metropolitana, raggiungeranno l’appartamento di Clay, dove troveranno un altro sopravvissuto di nome Alice (Isabelle Fuhrman).  Il trio deciderà di andare verso nord in cerca della famiglia di Clay. Nel loro viaggio dovranno difendersi dagli attacchi delle persone contagiate dall’impulso magnetico che le ha trasformate, diventando sempre più numerose. Quando il gruppo raggiungerà la casa di Clay, scopriranno che è una trappola, ed egli metterà a rischio la vita per salvare suo figlio rimasto apparentemente illeso. 

La sceneggiatura di Cell venne iniziata nel 2009 creando un nuovo finale diverso dal libro, e la realizzazione fin dall'inizio ebbe qualche problema fino alla stesura nel 2015 e l'uscita in sala nel 2016. Nonostante qualche differenza fra libro e film, il finale appare abbastanza enigmatico. Il libro venne scritto quasi dieci anni fa quando il fenomeno dei cellulari era agli apici, e molta gente stava attaccata al telefono, ora con gli smartphone e i messaggi, appare improbabile una situazione del genere dato che molto spesso viene usato per navigare. L'idea - singolare anni fa - oggi si ripiega su se stessa sull'utente consapevole dei mali che porta con sé. Il regista Tod Williams ha diretto nel 2010 Paranormal Activity 2.
Cell ha dei riferimenti a film precedenti come  Pontypool  (2008) dove un misterioso virus, basato su determinate parole chiavi diffuse dalla radio, si diffonde in una cittadina canadese, facendo impazzire gli abitanti trasformandoli in assassini, fra morte e violenze in tutta la città.



the legend of tarzan-film


The Legend of Tarzan  di David Yates

Verso la fine del 1800 re Leopoldo del Belgio, noto come il macellaio del Congo per aver ucciso milioni di persone, ha preso il controllo dei minerali nelle terre africane portando grandi profitti per il suo paese. Quando le risorse incominceranno a scarseggiare Leopoldo invierà il capitano Leon Rom (Christoph Waltz) per trovare altri minerali. Durante una spedizione troveranno una grande formazione rocciosa che assomiglia a un volto. Nella nebbia gli uomini verranno attaccati dalle tribù locali. Rom verrà avvicinato dal leader, capo Mbonga (Djimon Hounsou). Nella sua mano tiene tre piccole pietre. Mbonga dirà a Rom che gli daranno quello che cercano, solo se gli porterà un uomo speciale.
In Inghilterra il primo ministro (Jim Broadbent) chiama John Clayton III, Lord Greystoke (Alexander Skarsgard), gli farà sapere che è invitato dal re Leopoldo per partecipare a una spedizione in Africa. George Washington Williams (Samuel L. Jackson) solleciterà il titubante John: egli è Tarzan, l'uomo scimmia famoso che ha vissuto nella giungla, allevato dalle scimmie, ritornato alla civiltà a reclamare il suo posto come ultimo superstite dei Greystroke.
John, la moglie Jane, e George faranno il loro viaggio in Congo. Tarzan incontrerà tre leoni che conosceva da cuccioli, e loro lo saluteranno a sua volta. Poi verranno attaccati in un accampamento da una tribù condotta da Mbonga che chiede vendetta. E ' giunto il tempo per John di diventare Tarzan ancora una volta.
The Legend of Tarzan è puro divertimento per il grande schermo: avventura, romanticismo, paesaggi naturali, animali digitali e le increspature dei muscoli dell' uomo delle scimmie, che corre e salta attraverso la giungla a piedi, in treno, in barca e sulle liane oscillanti, scenario in gran parte generato abilmente al computer, con delle riprese in Gabon. Insomma un avventura vecchio stile hollywoodiano che può ricordare il  Libro della giungla di Favreau. Uno allevato dai lupi l'altro dalle scimmie.
Il personaggio di Tarzan nacque nel 1914 dalla penna di Edgar Rice Burroughs, oltre all'uomo della giungla è ricordato per aver creato  John Carter di Marte  anche questo trasformato in film nel 2012 da Andrew Stanton.




Dwayne Johnson - Kevin Hart- Una spia e mezzo


Una spia e mezzo di Rawson M. Thurber

Robert Whierdicht alias "Fat Rob" era un adolescente sovrappeso cui piaceva cantare nudo sotto la doccia e essere preso di mira dai bulli della scuola. L'unico amico che aveva era Calvin il ragazzo più bravo della scuola, e tutti pensavano fosse destinato a un grande futuro. Ma nel tempo le cose sono cambiate. Venti anni più tardi Calvin (Kevin Hart) ha un noioso lavoro di contabile, e anche la vita sentimentale non va tanto bene. Calvin avrebbe davvero bisogno di un amico. In una ricerca su Facebook incontrerà il suo vecchio amico Robert (Dwayne Johnson) , ora si fa chiamare Bob Stone ma è molto diverso dal grasso Rob, adesso appare una sorta di Ercole con i muscoli scolpiti e lavora per la CIA. Ma l'incontro non è casuale e Bob sfrutterà le abilità contabili di Calvin nel tentativo di fermare un terrorista. 
In questa commedia divertente Bob è uno dei personaggi più singolari interpretati da Dwayne, e anche se pare cambiato, dentro di lui gli è rimasto qualcosa della stoltezza liceale, con un marsupio castrante e magliette assurde, ma se qualcuno lo fa arrabbiare viene fuori il carattere ardito del personaggio di Hobbs in Fast and Furious. Anche se la trama lascia a desiderare, la coppia Johnson-Hart sviluppa una certa simpatia collezionando alcune risate e qualche buona sequenza d'azione. Nonostante la storia esile, il regista Rawson Marshall Thurber mantiene un certo livello di intrattenimento e la tensione continuamente elevata. E anche se in fondo tutto è abbastanza prevedibile, Thurber riesce nel personaggio di Calvin a trasmettere dei dubbi su chi si ci può davvero fidare. 








Film consigliati e altro


Nessun commento :

Posta un commento

Dolce veleno

 

DOLCE VELENO (1968)

Uno psico thriller sconosciuto

con Anthony Perkins

 

Vedi di più