cerca

CATTIVISSIMO ME 3

CATTIVISSIMO ME 3
Dal 24 agosto al cinema

a

giovedì 21 maggio 2015

Cannes 1955 : Marty vita di un timido

Nonostante l'ambientazione nel Bronx che ritrae le preoccupazioni di una famiglia italo-americana, nel doppiaggio di origini abruzzesi, il tema è universale. In sostanza Marty vita di un timido è la storia di un ragazzo e una ragazza, un poco attempati 29 anni lei 34 lui, entrambi i quali si considerano poco adatti ad avere rapporti sentimentali con l'altro sesso, e molti spettatori si possono identificare in loro e nelle situazioni familiari del fratello che ospita la madre in casa - odiata dalla nuora - mentre la madre di Marty vedova ha paura di rimanere sola se il figlio si sposa ma che nello stesso tempo gli farebbe piacere avere dei nipotini specie se la futura sposa fosse di origini italiane . La storia è semplice e lineare di tono quasi neorealista tratta da una commedia di origine televisiva interpretata nel 1953 da Rod Steiger.

Marty 1955 poster





Marty Piletti è un giovane italo americano dal fisico tarchiato e i modi gentili  che vive nel Bronx  e lavora in una macelleria . I clienti premurosi e curiosi lo tormentano chiedendogli quando si sposerà, ora che l'ultimo dei suoi fratelli si è maritato. Anche la madre  lo incalza periodicamente perchè vorrebbe vederlo accasato come i fratelli. “ Ho cercato ragazze tutti i sabato sera della mia vita. Ormai ho 34 anni sono stufo di continuare a cercare! Voglio trovarne una ! Tutti quanti mi ripetono sposati, credi che non voglia sposarmi ? Certo che lo voglio ! Mi hanno fatto una testa così” confiderà ad Angelo un suo amico  che lo vuole portare in un locale. Egli si sentirà grasso,  brutto e demoralizzato quando tenterà di chiamare al telefono una ragazza incontrata tempo addietro -  e che non si ricorderà di lui - per  proporgli un invito, ma lei lo scaricherà con molte scuse. Su idea del fratello un sabato sera andrà con il suo amico in una sala da ballo lo Stardust dove tanti vanno per rimorchiare ragazze. Angelo troverà subito una partner, Marty invece verrà respinto da una ragazza che lo scruta con attenzione da capo a piedi.

Marty 1955 immagine del film


Mentre egli  se ne sta solo in disparte un tizio gli propone un affare. Era arrivato con una ragazza bruttina timida e seria -  Clara un insegnante - insieme ad altri amici, ma nel locale incontra un altra ex  molto più bella e vivace, perciò gli propone a Marty per 5 dollari di badare a lei, egli disapprova e il tizio cerca un altro da proporre ma anche questo si defilerà. La ragazza intuisce la situazione e sconsolata si apparterà fuori a piangere. Marty ha visto tutto e le si avvicina, le parla: i due si sentono attratti e si scambiano opinioni e confidenze. Marty è finalmente felice, ha trovato qualcuno che lo può comprendere e condividere  il suo bisogno di amicizia e amore. I due passeranno insieme alcune ore e si lasceranno promettendo di risentirsi il giorno dopo. Ma il giorno dopo la madre consigliata dalla sorella cambierà idea e diventerà gelosa del figlio. Avendo vista Clara per pochi minuti si è fatta già un idea criticandola. Gli amici scapoli incalliti e per niente solleticati dall'idea di legarsi a qualcuno cercano di convincerlo che ha sbagliato tutto e di continuare la solita vita con le insulse serate. Clara intanto aspetta una chiamata da Marty il quale troverà poi il coraggio di chiamarla anche se non piace agli amici, non piace alla madre l'importante che piaccia a lui.

Marty 1955 incontro con la madre

Ernest Borgnine, ricordato come il sergente sadico in Da qui all'eternità (1953) e con il personaggio malvagio ne Giorno maledetto (1955) fa un ribaltamento completo nella sua interpretazione di Marty il buono,  passando attraverso una performance che verrà premiata da un Oscar per la migliore interpretazione, insieme il film si porterà a casa altri 3 Oscar, 1 Golden Globe, e la Palma d'oro a Cannes nel 1955. Betsy Blair - Clara- la protagonista femminile è impressionante nel ritrarre il ruolo di una insegnante sensibile. A causa delle sue simpatie di sinistra - era l'epoca della caccia alle streghe di Mc Carthy - la produzione non la voleva nel cast ma essendo la moglie di Gene Kelly il marito minacciò la United Artist di non fare più film con loro se non l'avessero accettata.  Nel ruolo di Esther Minciotti, come madre di Marty e Augusta Ciolli la zia di Marty sono state scelte fra dei caratteristi attori italo americani che danno molto realismo al loro ruolo. Così come lo stesso Borgnine era figlio di immigrati italiani.
Il film sottolinea delle implicazioni  sociologiche sull' ordinaria gioventù  americana: gli incontri al bar, le serate alla ricerca di una compagna, o come passare il tempo il sabato sera, ma vengono presentate in maniera semplice quasi in contrasto con i ragazzi esasperati della Gioventù bruciata che sarebbe apparsa pochi mesi dopo nelle sale.









Marty - Vita di un timido
DVD Su Amazon EUR 7,99









___

Marty vita di un timido

(Marty)
USA 1955

Regia:
Delbert Mann
Attori principali: Ernest Borgnine - Marty Piletti, Betsy Blair - Clara Snyder ,Esther Minciotti - Theresa Piletti Augusta Ciolli - Zia Catherine, Joe Mantell - Angie
Soggetto e Sceneggiatura: Paddy Chayefsky
Tratto dal soggetto televisivo omonimo di Paddy Chayefsky
Durata 91'
Colore B/N









Film consigliati e altro


Nessun commento :

Posta un commento

Dolce veleno

 

DOLCE VELENO (1968)

Uno psico thriller sconosciuto

con Anthony Perkins

 

Vedi di più